Come superare il colloquio di assunzione al lavoro

Ultimamente nella maggior parte delle organizzazioni passare il colloquio il colloquio di assunzione al lavoro diventa sempre più complicato: un intervistatore oppure una commissione, le numerose interviste, la dimostrazione dell'esperienza/capacità, l'intervista ostile, l'esame del fascicolo personale, i test psicologici, i giochi di ruolo, i test di intelligenza e la cosiddetta "prova di strada". Dato che sia impossibile prevedere tutto quello che potreste affrontare, i nostri consigli vi aiuteranno ad avere il successo al colloquio.

1. Preparatevi a tutte le cose pensabili e impensabili     Perché a delle cose impensabili? La risposta è semplice: fate il piano della vostra strategia preparando le risposte a delle possibili domande e non vi stancate mai ad allenarvi. Fate il gioco di ruolo e ripetete le risposte finché esse non saranno pronunciate in modo naturale, spontaneo e automatico, il che sarà possibile solo dopo le numerose ripetizioni.

2. Formulate in modo particolarmente preciso quello che sapete e che volete ottenere

La maggior parte dei colloqui sono basati sullo studio del curriculum vitae, perciò indicateci i vostri obiettivi, la relativa esperienza, gli studi e così via, imparateli a memoria e sentiteli fino in fondo. Per quanto riguarda i vostri obiettivi di lavoro, formulate in modo chiaro quello che voi desiderate e quello che non desiderate. Sul mercato di lavoro c'è poco spazio per i candidati che sono pronti a fare qualunque cosa e in fin dei conti loro non otterranno niente.

3. Assicuratevi che le vostre capacità corrispondono ai vostri obiettivi

Per esempio, se all'università avete fatto una tesi per ottenere il diritto di avere un determinato impiego, se avete la patente di guida, se avete ottenuto dei successi di lavoro particolari, oppure avete ricevuto un certificato determinato, dovete menzionarlo nel vostro racconto oppure introdurlo nel vostro file. Facciamo l'esempio: "Quando ho scritto la tesi sul tema di gestione dello stato, ho imparato delle cose seguenti …"

4. Descrivete i vostri punti forti in modo chiaro
Senza alcun dubbio, vi faranno le domande che riguardano i vostri punti forti e quelli deboli. Bisogna conoscere i propri lati forti e rilevarne, in modo particolare, quelli che avranno a che fare con la vostra futura occupazione. Per esempio, se intendete essere assunto come commesso, potete descrivere uno dei vostri lati forti (se questo corrisponde alla realtà) come segue: "Ho studiato la tipologia delle persone e ho imparato a individuare velocemente i potenziali compratori trovando un approccio individuale per ciascuno di loro". In questo caso siate pronti a confermare la votra affermazione se l'intervistatore vi chiederà all'improvviso: "А che tipo di persone mi collochereste?"

5. Presentate la vostra debolezza come il punto forte
Non è semplice e perciò pensate bene perché vi è stata posta questa domanda. Probabilmente, l'intervistatore vuole conoscervi meglio come persona, per esempio, se siete altezzosi ("Non penso che io abbia delle debolezze"), oppure se conoscete ve stesso ("Bè, non ci ho mai pensato prima") e, infine, in che modo affrontate le vostre debolezze. Ci sono due modi di rispondere a questa domanda e produrre una bella impressione sull'intervistatore: (а) Spiegate che cercando di affrontare la debolezza, avete imparate qualche cosa. Se, per esempio nella vostra carriera ci è stato un periodo che non corrisponde alla nuova occupazione (per esempio, quando ci è stata una pausa nella carriera di ragioniere, eravate impegnate in vendita delle automobili... succede anche questo!); potete dire all'intervistatore: "Questa debolezza per affrontare la quale ci è voluto un po' di tempo consisteva nella mia insicurezza se dovevo proseguire la mia carriera di ragioniere. In fin dei conti ho capito che in realtà non volevo vendere la merce e il più grande interesse per me era la possibilità di risolvere i problemi dei clienti". (b) scegliete il punto debole che in realtà è forte. Facciamo l'esempio: se avete il colloquio nell'organizzazione in cui si avanzano delle alte pretese verso il lavoro e non si ha alcuna condiscendenza nei confronti delle persone mediocri, potete dire: "Uno dei miei lati deboli è la mia irritabilità nei confronti di coloro che non è pronto a dare 110% di se stesso". In questo caso la vostra "debolezza" potrà aiutarvi a ottenere il lavoro.

6. Dovete sapere di preciso, dove volete lavorare 

La domanda di standard che assume delle variazioni diverse è seguente : "Dove volete lavorare fra cinque anni a partire dal giorno di oggi?" e notate bene, solo da oggi. Ci possono essere delle risposte diverse. Se non avete l'intenzione di ereditare la società del vostro padre o della madre, la vostra risposta, probabilmente, sarà meno determinata rispetto a dieci anni fa. Come mai? Perché l'economia cambia così velocemente che è veramente difficile fare qualche previsione riguardo al futuro relativamente distante. Così, invece di rispondere: "Ho l'intenzione di occupare il posto del capo dirigente in questa società," potreste dire: "Ho l'intenzione di ottenere la qualificazione per ogni grado di gerarchia in questo settore". La vostra risposta esatta dipenderà dal fatto come cercate il lavoro, ma il metodo principale consiste nell'essere concreto e flessibile contemporaneamente, il che presuppone che vi rendete conto di tutte le difficoltà del settore di lavoro in cui intendete lavorare.

7. Se siete stati licenziati, ditelo apertamente. Molte persone vengono licenziate e gli fanno dei richiami non per colpa loro. Oggi il licenziamento non rappresenta più un marchio salvo che esso non sia avvenuto per un motivo gravissimo. Rispondete apertamente, ma senza "accuse" nella voce. La manifestazione del rancore di esser lasciato andare suggerisce all'intervistatore che Voi non potete accettare la realtà dello spirito di libertà moderno e il fatto che il ridimensionamento della produzione e del numero d'impiegati sia spesso accettabile e indispensabile.

8. Voi dovete avere dei vostri standard personali
Questa domanda fa parte di un altro argomento e non ha legami con l'intervista. Molte organizzazioni, però, cercano le persone che abbiano dei propri standard riguardanti la loro vita personale e professionale e che sono in grado di esprimerli in modo chiaro e sintetico e seguirli. Più breve è, meglio è. "Io delego le mie debolezze", "Non prendo i progetti, se non garantisco la loro esecuzione al 100%", "aspiro allo studio e alla crescita professionale nel corso di tutta la mia vita".

9. Fate le domande all'intervistatore. L'intervistatore competente rispetterà i vostri tentativi di valutare l'organizzazione e l'impiego per determinare se essi davvero corrispondono alle vostre esigenze. Dovete decidere in anticipo quello che volete in ideale e che cosa siete pronti di fare per iniziare. Per esempio, se voi volete lo stipendio di 75.000$, vi acconsentirete di averne minore se vedrete la perspettiva della crescita.

10. Non lasciate che la questione sullo stipendio vi tormenti. Anche nei giorni di oggi si può ancora sentire una vecchia espressione: "La nostra politica è di non pagare lo stipendio ad un nuovo impiegato più di Х% di suo stipendio attuale". L'unico vero problema è se il vostro potenziale datore di lavoro paghi quello che voi meritate. La somma che voi meritate dipende dal lavoro stesso, dal sapere e dalla prontezza di svolgerlo. Molte organizzazioni hanno dei parametri chiari del lavoro concreto e del livello di stipendio in base allo stato del mercato e all'esperienza del candidato. In molti casi, se non siete particolarmente professionali, sarete limitati da questi parametri. Ma nei limiti di questi parametri, la valutazione del vostro lavoro è la questione dell'accordo comune, basato sulla vostra consapevolezza di quello che voi valete e sulla vostra capacità di persuaderne il vostro intervistatore. Dunque, informatevi sul livello di compensazione per il lavoro che cercate, determinate una paga realistica per il vostro lavoro e siate pronti a difendere la vostra posizione.

Ecco alcuni consigli supplementari per avere il successo al colloquio:

11. Alzatevi quando vi saluta la persona che vi farà l'intervista. State in piedi finché non vi sarà proposto di sedervi.

12. Stringete forte la mano dell'intervistatore e state in piedi dritto di fronte a lui: questo manifesterà la vostra sicurezza.

13. Siate cortesi nei confronti del segretario nella stanza di ricevimento perché l'intervistatore s'interessa spesso nella sua opinione.

14. Signori… non staccate i piedi dal pavimento nel corso di tutto il colloquio, le ginocchia devono stare a livello della vita, appoggiate le mani sui braccioli della poltrona. Scegliete il completo di colore conservativo (blu scuro, marrone, grigio scuro, verde scuro oppure nero) con una camicia bianca, scarpe nere o semplicemente scure e le calze intonate al vostro completo.

15. Signore, incrociate le caviglie o le gambe, però mantenete dritto la gamba che si trova sotto, non dondolate e non muovete l'altra, appoggiate i gomiti sui braccioli della poltrona. Scegliete i collant di colore neutrale senza disegni stravaganti, le scarpe devono essere intonati al vostro tailleur oppure essere un po' più scure. La scelta migliore è mettere le scarpe con tacco medio. Non mettete sandali o scarpe a punta aperta. Assicuratevi che il vostro make-up corrispondi all'impiego a cui aspirate, e cercate, inoltre, di renderlo naturale.

16. Non avete la vergogna di gesticolare: questo vi renderà più sicuri. Non dimenticate di sorridere!

17. Guardate dritto negli occhi dell'intervistatore. E molto importante, perché vi renderà più sincero.

18. Non dite mai niente di sgradevole su di voi e sui vostri padroni attuali oppure quelli ex. Se vi chiederanno di raccontare qualcosa di brutto, non soffermatevi su quest'argomento, passate subito a delle cose belle che aspettate dal nuovo lavoro.

19. Prendete con voi una cartella di pelle morbida: niente borse grandi e borsette

20. Non abusate del profumo: far morire l'intervistatore con il profumo troppo forte non è di certo la vostra intenzione!

21. Siate attenti a tutte le particolarità: scarpe pulite, la pettinatura dei capelli, accessori, la manicure accurata.

22. Se prendete l'aereo per essere al posto di colloquio, ricordatevi che è molto importante arrivare un giorno prima del colloquio per riposare bene la notte e ritornare in ottima forma.

23. Non dimostrate nessun simbolo di appartenenza religiosa o politica.

24. Trovate più informazione possibile sulla società e sull'intervistatore.


Cari amici!

Conosciamo le difficoltà che dovete affrontare durante il vostro viaggio in cerca di lavoro in un altro stato. Il percorso di migrazione non è sempre facile. Ci sono la separazione con i propri cari, il cambiamento del modo di vivere abituale, un'altra lingua, le relazioni interpersonali diverse e le notevoli spese di denaro. Per raggiungere i vostri obiettivi avete bisogno di studiare in anticipo i vostri diritti e doveri relativi all’entrata, all’inserimento e all’attività lavorativa nello stato in cui vi accingete ad entrare. A causa dell'ignoranza sulla legislazione del paese di soggiorno da parte dei lavoratori migranti, il viaggio di questi ultimi si conclude spesso con un fallimento. La richiesta di assunzione presso datori di lavoro disonesti (oppure tramite intermediari illegali) minaccia i lavoratori stranieri di sfruttamento, di lavoro da schiavo forzato e gratuito. Essi sono obbligati a vivere in costante paura davanti alle forze dell'ordine o ai servizi di immigrazione, in condizioni pietose, in mancanza di assistenza medica e sono costretti a pagare multe molto elevate. In ogni momento possono subire l’espulsione dal paese. Per evitare tutto ciò, vi consigliamo di studiare attentamente il Promemoria per i lavoratori migranti, pubblicato sul nostro sito e seguire le regole stabilite nel paese di soggiorno. Questo vi proteggerà dai funzionari senza scrupoli e dai datori di lavoro illegali e vi permetterà di difendere legalmente i vostri diritti. Il nostro progetto è stato creato per aiutare le persone che hanno il coraggio di spostarsi in cerca di una vita migliore affinché possano ottenere le informazioni più aggiornate e accurate. Qui troverete tutto ciò che riguarda l'immigrazione, la ricerca di lavoro e di alloggio.

Su questo sito cerchiamo di raccogliere l'informazione più aggiornata e utile per i lavoratori migranti, fornita da tutte le risorse di Internet e dagli utenti stessi.

Lasciate il vostro curriculum nel nostro database: sarà molto più facile cercare il lavoro senza uscire di casa. Confidiamo nell'onestà dei datori di lavoro che pubblicheranno le loro offerte sul nostro sito.

Realizziamo spesso la nostra campagna pubblicitaria in tutti i paesi del mondo e aggiorniamo la nostra base di offerte di lavoro ogni giorno.

Vi auguriamo di avere il successo nella vostra ricerca!

Lavoro per regione
Lavoro per città Ordina per

 


 




Offerte di lavoro per Specialità